3) A ghjesgia San Nicul di Chidazzu

 

 

Appena l'ins di u paisolu di Chidazzu, fermanu e ruvine d'una cappella, ch facia tandu da ghjesgia p a cummunit. H videvule da a strada, ci si p ghjunghje faciule pigliendu una strada ch parte da una casa suprana di u paese, lasciendula prestu par suvit una traccia ch colla. A difficult pruvene da u lamaghjone ch'ellu ci h oramai dananz' a ghjesgia.

Un si s c esattezza a so data d'edificazione, ma si ne tratta in lu raportu ch'ellu fece in lu 1589 Munsignore Mascardi riguard' u statu di l'edifizii riligiosi di a pieve di u Seve Ingrentu. H fattibule ch'ellu ci fussi un gruppu di case in la vicinanza (ci h d di sopr' u paisolu ughjincu) ma fattu si st ch' a fine di u 17imu seculu, a ghjesgia h distante "400 passi" da l'abitazione, segnu ch'elle avianu dighj quella epica pocu pressu a so dispusizione attuale. A ghjesgia San Francescu Saveriu distinata rimpiazzalla h inalzata versi u 1680 in cor' u paisolu (ingrent' una casa) ind'elle s appicciate tutte e case. Si nota a prisenza d'un appicciu ind'ellu si trova casce. Certe s state rotte certi scheletri furati.

 

 

vista di a cappella da u locu u Chjosu l'Aghja

vista di fronte

vista da u principiu di a cansa di l'andatu

vista da a Sulana. H l'ins dritta

vista di Chidazzu di a cappella da u locu u Chjosu l'Aghja

l'appicciu und'elle ci s e casce

e casce

ingrent' a cappella

un'antra vista da ingrentu

vista di l'intrata

vista da A Sulana, c i monti di a Femina Morta in fondu (Capu u Tarraghju)

 

 

 

 

 


San Nicul

 

 

 

Vult